Home page - Top Sound
  • Segnala questo sito
  • F.A.Q.
  • Contatti
 

F.A.Q.

Prodotti

  1. Qual'Ŕ la differenza tra woofer e subwoofer?
  2. Cosa sono gli altoparlanti?
  3. Cos'Ŕ un amplificatore?
  4. Cosa sono le lampade allo Xeno?
  1. Qual'Ŕ la differenza tra woofer e subwoofer?

    Il subwoofer è dedicato a coprire le frequenze più basse rispetto al woofer,  ma effettivamente tutto dipende da come vengono accordate le casse e da come viene filtrato il suono.
    Infatti, prendendo un normale woofer di alta qualità accordandolo in modo che possa scendere a frequenze molto basse ev filtrandolo in alto in modo che non possa riprodurre frequenze oltre un certo limite, il woofer diventa un subwoofer!

    In generale, però, il subwoofer copre un range di frequenza dai 50 hertz ai 150 hertz, mentre il woofer riproduce suoni compresi tra i 50 hertz ed i 500 hertz.

  2. Cosa sono gli altoparlanti?

    Gli altoparlanti sono dispositivi elettromeccanici impiegati nei sistemi audio per convertire i segnali elettrici che provengono da una fonte di amplificazione, in onde di pressione. Tra gli altoparlanti possiamo elencare: il tweeter, il midrange, il woofer, il midwoofer, il coassiale.

    Il tweeter è l'altoparlante che  riproduce  le frequenze alte dello spettro audio. Viene realizzato con materiali leggerissimi per riuscire ad avere una risposta veloce.

    Il midrange è l'altoparlante specializzato a riprodurre la gamma centrale dello spettro audio, più precisamente in un range di frequenze medie che va dai 500 hertz ai 5500 hertz.

    Il midwoofer è anche detto medio-basso, poiché è l'altoparlante che riproduce la gamma dello spettro audio in un range di frequenze che, di solito, va  dai 60 hertz ai 4000 hertz.

    Il coassiale è un altoparlante particolare, dato che è costituito da un tweeter e da un midwoofer, montati sullo stesso driver (ovvero, in un altoparlante unico).

  3. Cos'Ŕ un amplificatore?

    L'amplificatore è un circuito elettronico in grado di aumentare la tensione, ovvero la corrente e di conseguenza la potenza, di un segnale. Gli amplificatori utilizzati negli impianti car audio utilizzano, nella maggior parte dei casi, transistor bipolari.
    Cosa è importante considerare?
    Le caratteristiche principali di un amplificatore sono:
    - la potenza in uscita (nel car audio solitamente di 4 ohm.);
    - l'efficienza;
    - la distorsione.
  4. Cosa sono le lampade allo Xeno?

    Le Xeno è un gas nobile, che se a contatto con una scarica elettrica crea una luce, con una temperatura molto simile a quella solare, di colore bianco quasi tendente all'azzurro. La luce emessa da una lampada allo Xeno supera di tre volte, in termini di luminosità, un'alogena che invece emette una luce di color giallastro.

    Una delle applicazioni più comuni delle lampade allo Xeno è quella per gli impianti di illuminazione auto, poichè la  potenza del raggio di luce e la sua ampiezza di copertura rendono più sicura e comfortevole la guida di notte o in caso di cattive condizioni atmosferiche.
    Infatti, la luce intensa dei fari allo Xeno consente una migliore visibilità sia della segnaletica stradale che delle condizioni dell'asfalto in caso di strada bagnata.

    Tra gli svantaggi delle lampade alle Xeno troviamo l'alto consumo, circa il doppio rispetto alle alogene, in quanto al momento dell'accensione hanno bisogno di più tempo per raggiungere la temperatura necessaria alla colorazione ottimale. Di contro, oltre al costo di acquisto e di consumo, per montare i fari allo Xeno, è indispensabile installare sull'auto un particolare circuito per il loro funzionamento.  Top Sound si è specializzata anche nel montaggio di kit di fari allo Xeno, installando sulle auto dei propri clienti prodotti di qualità prestando particolare attenzione ai collegamenti, in modo da contenere il più possibile i consumi.

    Contatta Top Sound per avere maggiori informazioni...

Home » F.A.Q.